Deumidificatori Dyson: Guida ai Migliori Modelli

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)

Loading...

Sulle pagine di ariapurificata.com ci occupiamo regolarmente di tutti quegli elettrodomestici in grado di migliorare la qualità della nostra vita domestica, grazie a un’aria più pulita e salubre.

Ecco quindi che, a esempio, recensiamo per voi i deumidificatori più interessanti sul mercato. Fissi o portatili, essi ci consentono di rimuovere una certa quantità di umidità dall’aria. Così facendo, essa si mantiene su un livello costante e non dovremo più preoccuparci di eccessi in tal senso.

La conseguenza principale di una quantità inferiore di umidità è la riduzione di muffe, cattivi odori e qualsiasi altro agente malsano che mette a rischio la nostra salute e la longevità dell’abitazione in cui viviamo. Se non proprio la loro prevenzione.

Il funzionamento dei deumidificatori non altera la temperatura dell’ambiente in cui si trova a operare; il loro utilizzo, in definitiva, fa sì che non dovremo più fare i conti con un’umidità troppo alta e intensa.

A cosa affidarsi però se il problema è opposto, se cioè l’aria in casa è molto secca?

Ciò accade soprattutto in inverno, quando gli impianti di riscaldamento presenti nell’abitazione sono attivi e le finestre chiuse per buona parte della giornata riducendo notevolmente l’umidità presente. Fin sotto una soglia – il 40% – che è bene non superare per non dover soffrire di secchezza nasale e/o orale, mal di gola e allergie.

Dovremo quindi rifarci agli umidificatori. Questo genere di dispositivi è in grado di rilevare il livello di umidità già presente nello spazio sottoposto e riportarlo a una quantità sostenibile per il nostro organismo e la nostra casa.

È proprio di umidificatori che parleremo meglio in questo articolo, con particolare riferimento a uno dei tre elettrodomestici di casa Dyson qui recensiti.

Essi sono infatti deputati principalmente a purificare l’aria, ma uno di essi, il Dyson Pure Humidify + Cool, come potrete intuire dal nome non si limita a purificare ma ha tra i suoi compiti proprio quello di umidificare.

Ma vediamo prima le caratteristiche principali di questi dispositivi, nella tabella riassuntiva che trovate qui sotto.

Modelli a Confronto Dyson Pure Humidify + Cool Dyson Pure Cool Link Ventilatore a torre Dyson Pure Cool Link Ventilatore da tavolo
Dimensioni (LxWxH) (cm) 30 x 30 x 80 19.6 x 19.6 x 101.8 22 x 22 x 61.6
Picco acustico (dB) 50 63 63
Wattaggio (W) 100 56 40
Consigliato per tutti gli ambienti tutti gli ambienti tutti gli ambienti
Prezzo controlla controlla controlla

 

 

Con un umidificatore abbiamo a disposizione un elettrodomestico capace di prendersi cura dell’umidità che abbiamo in casa ristabilendo un livello accettabile.

Questo grazie ai filtri di cui è dotato, la cui pulizia è fondamentale per garantirne un funzionamento corretto e duraturo nel tempo.

Si può migliorare ulteriormente la qualità dell’aria che respiriamo? Certamente.

Due dei dispositivi Dyson menzionati nella tabella, facenti parte della gamma Pure Cool Link, hanno una doppia funzione: purificano l’aria e la propagano rapidamente negli ambienti con un ventilatore integrato.

La seconda funzione, di ventilazione, risulta particolarmente indicata per la stagione estiva, quando purificare l’aria potrebbe non essere sufficiente vista la necessità di avere una fonte di refrigerio a causa delle alte temperature.

 

Deumidificatori Dyson | Il confronto

Fondata nel 1978 da James Dyson, l’azienda che porta il suo cognome è da allora una delle aziende leader nel settore del trattamento dell’aria. La sua produzione di elettrodomestici comprende, tra gli altri, ventilatori, termoventilatori, purificatori e asciugacapelli.

La storia della nascita di un marchio divenuto così importante nel tempo ha inizio quando Dyson, alle prese con lavori di rinnovamento, si interrogò sulla possibilità di migliorare la struttura di una carriola che stava dandogli non pochi grattacapi.

La medesima riflessione scaturì dal cattivo funzionamento di un’aspirapolvere, incapace di funzionare correttamente se non per un breve periodo di tempo.

Accertata la ragione dietro questo problema, Dyson escogitò la soluzione osservando, all’interno di una segheria, i filtri a ciclone preposti alla rimozione della segatura dall’aria.

[PROSEGUE SOTTO]

Sia pur in maniera rudimentale, l’applicazione di questo principio nella propria aspirapolvere sortì gli effetti preconizzati e si rivelò l’origine del successo della compagnia inglese.

Diversificatasi negli anni, la produzione Dyson è oggi un punto di riferimento anche per quel che concerne i purificatori d’aria.

Passiamo a vederne meglio tre, ciascuno con un’identità e delle funzionalità ben precise.

In tema di deumidificatori, leggi la nostra guida dei deumidificatori in offerta ai migliori prezzi!

 

Pure Cool Link Ventilatore da tavolo | Dyson

deumidificatore dyson pareri

Iniziamo la nostra rassegna col primo dei due modelli della serie Pure Cool Link, quello equipaggiato con un ventilatore da tavolo.

A colpire, prima di tutto, è il design: in tal senso Dyson difficilmente delude, e questo Pure Cool Link conferma la sapienza costruttiva dell’azienda inglese.

Siamo di fronte a un purificatore bello da vedere, con finiture di livello e non troppo grande per essere sistemato comodamente in un angolo dell’ambiente per il quale lo abbiamo acquistato.

A rendere ulteriormente interessante l’aspetto del dispositivo in oggetto la semplicità con cui è possibile pulirlo.

La mancanza di pale, solitamente presenti in un qualsiasi ventilatore classico, non solo costituisce un punto a favore in termini di sicurezza ma rende la pulizia molto più facile e rapida.

Questo Pure Cool Link è dotato di dieci differenti velocità di trasmissione dell’aria, sulla base della tecnologia Air Multiplier introdotta nel mercato da Dyson nel 2009.

Proprio perché volta a configurarsi come un’alternativa di qualità superiore ai ventilatori a pale, tale tecnologia fa sì che l’aria venga aspirata tramite un sistema posto alla base del modello.

Essa viene dunque espulsa attraverso l’apertura a forma circolare posta in alto che contraddistingue il Pure Cool Link, in modo armonico ma soprattutto silenzioso.

Il benessere provocato dall’azionamento del dispositivo è percepibile dopo poco, con un’aria più fresca e pulita.

La presenza di un filtro HEPA (acronimo per High Efficiency Particulate Air) 360° sigilato in fibra di vetro è il punto di forza orgogliosamente proposto da Dyson, grazie al quale viene facilitata la rimozione di particelle ultrafini, tra cui pollini e batteri.

Il Dyson Pure Cool Link è, inoltre, un dispositivo “smart”.

È infatti possibile controllarlo tramite l’app Dyson Link, per un’esperienza di utilizzo intuitiva e perfettamente integrata nell’ecosistema tecnologico della casa.

Per una panoramica sui migliori deumidificatori silenziosi, leggi la nostra guida dedicata!

Ultimo aggiornamento il Maggio 29, 2021 10:09 pm

 

Pure Cool Link Ventilatore a torre | Dyson

deumidificatore dyson opinioni

Il filtro HEPA, fiore all’occhiello dei prodotti Dyson, è la caratteristica principale anche di questo Pure Cool Link nella versione con ventilatore a torre.

In combinazione con un filtro a carboni attivi, questo dispositivo riesce nell’intento di trattenere il 99,95% delle particelle inquinati fino a 0,1 micron.

In aggiunta, viene riproposta la modulazione della velocità di funzionamento su dieci opzioni, si tratti di purificare o più semplicemente di rinfrescare l’aria, nonché l’indispensabile tecnologia Air Multiplier.

La differenza sostanziale con la versione dotata di ventilatore a tavolo è proprio l’aspetto dell’apertura attraverso la quale l’aria viene propagata in casa. Non più circolare, come in precedenza, ma stretta e affusolata.

In combinazione con la possibilità di regolare la torretta a proprio piacimento, è possibile quindi personalizzare l’erogazione del flusso d’aria nel modo che più trovate opportuno per le vostre necessità.

E comunque parliamo di un purificatore assolutamente adeguato per ambienti di grandi dimensioni, se necessario oltre i 100 metri quadrati, nonché contraddistinto da una grande varietà di sistemi di controllo. Non solo il telecomando o la già citata applicazione per smartphone Dyson link, ma anche i comandi vocali.

Particelle inquinanti e allergie non saranno più un grosso problema, quindi, grazie alla notevole efficienza con cui il Pure Cool Tower opera per tutta la giornata. Tuttavia, è bene specificare che il filtro ha una durata stimata di 4300 ore, oltre la quale va necessariamente sostituito.

Siamo al cospetto di un prodotto costoso sì, ma di grande qualità. Per chi vuole il meglio per sé e per la propria dimora.

Leggi la nostra recensione completa del Dyson Pure Cool Tower!

544,99€
disponibile
10 nuovo da 544,99€
1 usato da 549,00€
Ultimo aggiornamento il Maggio 29, 2021 10:09 pm

 

Pure Humidify + Cool | Dyson

deumidificatore dyson recensioni

Eccoci così arrivati al Pure Humidify+Cool di Dyson, che come avevamo anticipato in apertura di articolo racchiude in sé ben tre funzionalità: non solo purificatore e ventilatore, ma anche umidificatore.

Specie nei tempi difficili che stiamo vivendo, tra periodi di quarantena e altri di lockdown, trascorriamo la quasi totalità del nostro tempo in casa, con inevitabili ripercussioni sulla qualità dell’aria talvolta già ampiamente “trattata” da climatizzatori e impianti di riscaldamento.

Questo non fa altro che favorire la proliferazione di virus e batteri. Ragion per cui Dyson ha escogitato un sistema particolare per intervenire efficace sia sul fronte della stabilizzazione del livello di umidità che su quello dell’eliminazione vera e propria degli agenti patogeni citati.

Il sistema in questione si rifà alla tecnologia UV-C, la cui facoltà germicida è qui veicolata da una luce in grado di neutralizzare – a detta di Dyson – il 99,9 % dei batteri.

L’argine nei confronti di questi ultimi è ulteriormente consolidato dalla struttura della rete d’aria 3D dell’evaporatore.

Esso è infatti costituito da fili d’argento biostatici, la cui proprietà principale consiste nel prevenirli consentendo così di umidificare l’aria depurata dal filtro HEPA nel massimo dell’igiene.

L’aspetto di Pure Humidify+Cool è simile a Pure Cool Tower ma con un’apertura più piccola e compatta.

Per quel che concerne il servizio di umidificazione, il serbatoio d’acqua è di ben 5 litri.
Una quantità sufficiente per un funzionamento spalmato su più ore senza necessità di doverlo riempire di frequente.

Dato lo status di modello di vertice della gamma Dyson, per la sua completezza, anch’esso può essere controllato mediante l’app Dyson Link.

Dall’applicazione è possibile anche impostare la durezza dell’acqua con cui regolare il ciclo di pulizia Profonda: in presenza di acqua con molto calcare al suo interno, il dispositivo potrebbe dover essere pulito una volta al mese.

Insomma, per quanto il costo possa far storcere il naso, non potrete davvero chiedere di più da un prodotto dalla qualità così alta.

Per saperne di più sui purificatori Dyson, leggi la nostra recensione del modello Pure Hot+Cool Link!

796,43€
disponibile
2 nuovo da 796,43€
Ultimo aggiornamento il Maggio 29, 2021 10:09 pm

 

Deumidificatori Dyson | Le nostre conclusioni

Tre modelli, tre approcci diversi nel rendere l’aria della nostra casa respirabile.

Con le due varianti di Pure Cool Link e Pure Humidify+Cool, Dyson propone delle soluzioni di qualità per chi voglia investire su un prodotto di qualità e duraturo nel tempo.

L’esborso contemplato, differente per ciascuno, non è certo dei più abbordabili ma, vista la fattura dei modelli descritti, risulta adeguato per un dispositivo performante e tecnologicamente avanzato.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...