Purificatore d’aria: come fuziona e a cosa serve?

In questo articolo rispondiamo alle 2 domande che ci chiedete maggiormente:

  • Cosa serve un purificatore d’aria?
  • Come funziona un purificatore d’aria

Sapere cosa servono e come funzionano i purificatori d’aria (e quindi le diverse tecnologie utilizzzate) è molto importante anche per scegliere il dispositivo migliore al tuo caso.

Ma andiamo con ordine.

Cosa serve un purificatore d’aria

Un purificatore d’aria in parole povere elimina gli inquinanti, gli allergeni e i cattivi odori dell’aria di casa. Non sottovalurare questo aspetto: l’aria in casa non è così pulita come pensi.

I vantaggi nell’avere un purificatore d’aria sono molteplici, anche se quello più evidente è che aiuta a creare un ambiente più sterile e sano, oltre ad aiutarti a respirare meglio.

Ci sono infatti milioni di particelle microscopiche che “galleggiano” nell’aria intorno a te, e respirando, queste particelle entrano nei tuoi polmoni. Se soffri di asma o di allergie è possibile notare questi effetti collaterali in modo abbastanza semplice in quanto l’organismo reagisce quando sottoposto a queste condizioni.

Difficilissimo, anzi, praticamente impossibile rispovere il problema mantenendo la casa super pulita, anche perché spolverando le particelle si alzano ancor di più nell’aria, peggiorando di fatto la situazione.

Aggiungendo un purificatore d’aria alla tua casa garantisci di fatto che muffe, ellergenici, virus, batteri, forfora di animali domestici etc.. spariscano completamente.

Ecco alcuni vantaggi:

  • Sonno migliore
  • Sistema immunitario migliorato
  • Attacchi di allergia o di asma significativamente minori
  • Miglior salute generale

Bene, ora che abbiamo visto brevemente a cosa servono i purificatori d’aria è importante capire come funzionano in modo da scegliere il migliore per il tuo caso specifico.

Come funzionano i purificatori d’aria?

Philips AC1215/10 purificatore aria

Rispondere a questa domanda è più complicato in quanto spesso non viene utilizzata solo una tecnologia per pulire l’aria.

Tuttavia ci sono 4 principali sistemi per filtrare l’aria , con e senza filtro. Andiamoli a vedere.

1- Filtro HEPA

La tecnologia probabilmente più utilizzata e che va per la maggiore.  Il Filtro HEPA è costituito da un vero e proprio filtro fisico dove vengono intrappolate le particelle inquinanti in modo che non possano futtuare nell’aria nuovamente.

Questa tecnologia è particolarmente consigliata per risolvere problemi di asma o di allergie perché possono catturare fino all 99.7% delle particelle che provocano queste reazioni. Non male vero?

2- Ionizzatore (tecnologia a Ioni)

Un generatore di ioni non prevede l’utilizzo di alcun filtro e questa tecnologia è, insieme alla precedente, la più comune nei purificatori d’aria. Gli ioni generati attaccano le particelle nocive presenti nell’aria; in questo modo gli inquinanti diventano pesanti e non possono più fluttuare nell’aria, cadendo per terra. Spesso è presente negli ambienti anche una piastra elettrostatica per catturare queste particelle in un dispositivo.

Questa tecnologia è molto potente, permettendo di catturare particelle molto più piccole del filtro Hepa.

3- Filtro Carbone Attivo

Spesso un problema che si incontra è quello di voler catturare gli odori, come ad esempio il fumo. Le precedenti tecnologie non riescono a svolgere questo compito ed ecco che il filtro Carbone Attivo raccoglie gli inquinanti che creano odore.

Se quindi state cercando un metodo anti-odore (tipico il fumo da sigaretta) e volete una casa dall’odore fresco la tecnologia che applica il filtro carbone attivo è la migliore.

4- Tecnologia raggi UV (UltraVioletti)

La tecnologia finale utilizzata dai purificatori d’aria sono i raggi UV. Questa tecnologia attacca i batteri e virus che galleggiano nell’aria spezzandone la loro struttura molecolare e sterilizzando l’aria.

Se desideri quindi un ambiente ancor di più (praticamente SUPER) sterilizzato la tecnologia a raggi UV fa al caso tuo.

 

Ti ricordo che moltissimi purificatori d’aria combinano più tipi di filtrazioni d’aria, pertanto prima cerca di capire i tuoi bisogni e successivamente puoi scegliere, combinando le tecnologia precedenti, il miglior purificatore d’aria che fa esattamente al caso tuo.

Ti consiglio per finire di leggere il nostro articolo sui migliori purificatori d’aria con TOP qualità/prezzo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.