I purificatori d’aria funzionano veramente?

Non è mai bello spendere soldi per un oggetto che non funziona veramente e non serve praticamente a nulla.

Una delle domande principali è quindi: ma funziona il purificatore d’aria? Il purificatore d’aria serve davvero e ne vale la spesa?

In questo articolo andiamo proprio a chiarire alcuni dei motivi per cui potete desiderare o meno questo dispositivo.

Il purificatore d’aria funziona?

Prima di entrare nei dettagli e rispondere a questa domanda è importante fare alcune considerazioni sulla qualità dell’aria di casa.

È infatti importantissimo sapere che l’aria di casa, secondo la United States Environmental Protection Agency (agenzia di protezione dell’ambiente Statunitense) è 5 volte più inquinata di quella esterna. Purtroppo l’articolo linkato è in inglese, non abbiamo trovato ricerche scientifiche effettuate in italiano, ma ci pensiamo noi a riassumere i concetti.

Il perché dell’inquinamento è presto detto: scarsa ventilazione, prodotti chimici contenuti nei detergenti e in generale batteri e allergeni che rimangono “intrappolati” all’interno.

Ecco quindi che il ruolo del purificatore d’aria è quello di rimuovere gli agenti inquinanti dall’aria delle nostre case, principalmente (ma non solo) attraverso 2 tecnologie:

  1. Filtro HEPA: Le particelle inquinanti vengono incanalate nel purificatore d’aria e trattenute nel filtro HEPA contenuto all’interno. Il filtro HEPA consente di catturare il 99.7 % dei fattori inquinanti
  2. Ionizzatore: Lo ionizzatore è un’altra tecnologia montatata in un purificatore d’aria. In questo caso non viene utilizzato un filtro vero e proprio ma vengono rilasciati gli ioni che, essendo caricati negativamente, si attaccano alle particelle inquinanti presenti nell’aria trascinandole sul pavimento

Se vuoi approfondire di più il funzionamento del purificatore d’aria ti consiglio di leggere questo nostro articolo.

Certo, in base ai risultati che si vogliono ottenere (anti fumo, aria più pulita, anti allegenici etc..) dovrai scegliere la tecnologia adeguata montata nel purificatore, ma la domanda rimane.

Mi serve veramente un purificatore d’aria?

Purificatore aria Philips prezzi recensioni

Saremo ovviamente super sinceri.

Per alcune persone il purificartore d’aria è un ottimo dispositivo che aiuta a migliorare la salute, la respirazione e combatte gli odori. Per altri invece le prestazioni del dispositivo non valgono l’investimento.

Le informazioni qui di seguito dovrebbero aiutarti a capire se sei per un si, mi serve! oppure se fai parte del secondo gruppo:

Ti serve il purificatore d’aria se:

  • Soffri di asma o di allergie e vuoi un miglioramento degli effetti collaterali (respiro difficile, starnuti, occhi rossi etc..) provocati.
  • Sei incline alle infezioni o ti ammali facilmente; il purificatore d’aria intrappola infatti le tossine/virus/batteri riducendo le probabilità di questi eventi
  • Vuoi combattere fumo o odori di cucina e in generale rendere più fresca l’atmosfera di casa
  • Desideri in generale un’aria meno inquinata

Non ti serve il purificatore d’aria se:

Non sei fumatore, non soffri di allergie o asma e in generale quanto detto sopra.

 

Speriamo di averti dato più informazioni possibili per prendere una decisione migliore; se hai deciso di dare un occhio ti consigliamo di partire dalle nostre guide oppure di dare un occhio ai migliori purificatori selezionati dal nostro Team.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.